Servizi di terapista

Money to be spent on therapy, after finding a therapist.

La decisione di andare da un terapista è il primo passo verso la guarigione. La terapia della salute mentale ha aiutato innumerevoli persone. E questo potrebbe includere anche alcuni dei tuoi familiari e amici.

Non sei solo. Lo stigma che circonda la salute mentale sta diminuendo. Pertanto, migliaia di americani cercano aiuto ogni giorno. In effetti, un recente sondaggio ha rilevato che quasi la metà degli adulti ha riferito che un membro della famiglia ha richiesto cure nell’ultimo anno.

Anche se trovare il terapista giusto può essere complicato, non lasciarti fermare. Il professionista giusto è là fuori e questo articolo contiene alcuni passaggi utili per portarti nella giusta direzione. Tieni presente che la terapia è molto individuale; devi trovare la persona migliore per le tue esigenze specifiche.

Una buona corrispondenza terapeuta-cliente prevede migliori risultati terapeutici.

La raccomandazione di un terapista da parte degli amici può aiutarti, ma devi assicurarti che il terapeuta sia giusto per te. Oltre a trovare un professionista autorizzato in un campo pertinente, dovresti considerare la formazione e l’esperienza di un terapista.

Differenze chiave rispetto ai terapisti

Cominciamo con la grande domanda: preferisci uno psicologo o uno psichiatra?

Lo psicologo ha un dottorato e offrirà psicoterapia. Lo psichiatra ha un medico e può offrire psicoterapia, ma può anche prescrivere farmaci.

La distinzione di cui sopra è importante se speri in una scelta di farmaci. subito. Uno psichiatra può farlo, ma questa scelta rischia di non ricevere una terapia della parola importante, poiché non tutti gli psichiatri offrono anche questa. Lo psicologo fornirà consigli, ma potrà anche indirizzarti a uno specialista che può prescrivere farmaci. Per alcuni, un mezzo felice è uno psicologo che ha anche esperienza in farmaci psicotropi (cioè mentali).

Altre domande

Ci sono anche specialisti di livello master come consulenti professionali autorizzati (LPC) o assistenti sociali clinici autorizzati (LCSW è). Molte di queste persone hanno una vasta esperienza e conoscenza nei loro campi. Possono anche essere più economici di uno psichiatra (come uno psicologo o uno psichiatra).

Considera il loro livello di esperienza.

Se ti senti più a tuo agio con qualcuno con anni di esperienza, rendilo una parte fondamentale della tua ricerca. Troverai tutti i tipi di psicoterapeuti che lo fanno da molto tempo.

Considera il tuo settore.

I terapisti hanno una formazione e una conoscenza specializzate, spesso concentrandosi su problemi o disturbi specifici, come:

  • Disturbi dell’umore (come depressione o disturbo bipolare)
  • Disturbi d’ansia (come disturbo di panico o disturbo ossessivo-compulsivo)
  • Disturbi del controllo degli impulsi (p. es., gioco d’azzardo patologico, acquisti compulsivi o cleptomania)
  • Disturbi da uso di sostanze (come alcol o dipendenza da droghe)

Alcuni terapisti si concentrano sull’aiutare le persone nei momenti difficili. Se hai difficoltà ad adattarti al cambiamento della vita o stai vivendo un lutto, ci sono professionisti specializzati anche in tali problemi (ad esempio, disturbi dell’adattamento).

Domande che ti riguardano e vedi se si adattano alle specialità del terapista. Se non sei sicuro, pensa ai tuoi sintomi. Potresti avere problemi a dormire, preoccuparti troppo, avere una libido bassa o sentirti solo. Esaminare i tuoi sentimenti in questo modo può aiutarti. Avrai anche l’opportunità di discutere le tue preoccupazioni al telefono con un terapista per assicurarti che possa trattare i tuoi sintomi.

Preferisci la consulenza individuale, familiare o di gruppo?

Se hai difficoltà di relazione, ci sono molti consulenti di coppia che possono aiutarti. Questi professionisti possono anche essere ristretti, concentrandosi su coppie sposate o non sposate, fidanzati, coppie dello stesso sesso, coppie birazziali, ecc. Come tutti i terapisti, i consulenti di coppia hanno background e approcci diversi, quindi considera anche loro.

Se il tuo partner è pronto per andare alla tua consulenza, questa è un’ottima notizia. Ma in caso contrario, puoi ancora imparare a migliorare il tuo investimento nelle relazioni uscendo da solo. E chissà – una volta che il tuo partner vede quanto ti senti meglio, potrebbe decidere di andarci anche lui.

La consulenza di gruppo implica l’incontro con altri (estranei) che possono parlare delle tue esperienze e preoccupazioni. I gruppi sono guidati e gestiti da professionisti della salute mentale con esperienza sia nella consulenza di gruppo che in argomenti di discussione specifici. Esempi di terapia di gruppo sono i gruppi di supporto per il lutto, i gruppi di supporto per il divorzio, i gruppi di supporto per la dipendenza (per tipo di dipendenza), ecc. La terapia di gruppo è disponibile e consente di assumere più prospettive.

Potresti preferire una consulenza personalizzata, che offre anche molte opzioni.

Altre domande da considerare

La maggior parte dei terapisti offre consulenze gratuite per telefono o di persona. Questo non è solo un buon momento per parlare delle tue difficoltà, ma anche un ottimo momento per porre domande.

Ricorda: questa è la tua salute mentale e pagherai per i servizi di un terapista. Quindi, non dimenticare di raccogliere tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Potresti voler conoscere la formazione, le certificazioni, l’esperienza, la specializzazione e l’approccio terapeutico di un terapista. Considerala come un colloquio: tu sei il datore di lavoro. Non allarmarti, chiedi informazioni.

Dovrai anche scoprire quali sono le loro commissioni e se accettano la tua assicurazione. Se non hai un’assicurazione, assicurati di informarti sulla scala mobile.

Dopo aver discusso alcuni dei tuoi problemi, scopri se il terapeuta ha esperienza nell’affrontarli. Potresti chiedere idee sul tipo di trattamento che ritengono migliore per te. Può essere utile anche chiedere informazioni su altri trattamenti utilizzati dal terapeuta. E se ti senti a disagio con un particolare sesso, va benissimo aggiungerlo ai tuoi criteri.

Una volta trovato un terapista che fornirà tutte le risposte corrette in termini di specializzazione, esperienza, background, stile di trattamento, ecc.

Una buona comunicazione è essenziale per una relazione soddisfacente con il tuo terapeuta. Se non hai trovato simpatico il terapeuta o l’hai davvero ascoltato al telefono, continua a cercare.

Assicurati di essere a tuo agio con il consulente di tua scelta. Altrimenti, potresti perdere tempo e denaro senza ottenere l’aiuto di cui hai bisogno.

Non appena inizi la terapia

Se non sei mai stato in terapia prima, il primo incontro può sembrare imbarazzante: questo è del tutto normale. Un buon consulente è caloroso e di mentalità aperta. Nel tempo, lui / lei ti sosterrà e ti guiderà mentre parli di più di te stesso. Segui il tuo ritmo e credi nel viaggio.

Tutti i terapisti hanno il loro stile, ma dovresti sempre sentirti ascoltato. Dovresti sentire che il tuo consulente è attivamente coinvolto nella conversazione. Se guarda l’orologio, controlla i messaggi, risponde alle telefonate o semplicemente non è interessato, è ora di andare avanti.

L’ascolto attivo è spesso citato come una delle abilità più importanti di un buon consulente. Ciò include ascoltare con uno scopo e rispondere in un modo che faccia sentire i clienti compresi.

Non dimenticare mai di essere un cliente. Se ti senti a disagio, turbato o senti che il terapeuta semplicemente non è giusto per te, allora puoi trovarne un altro. A volte le persone rimangono in terapia anche se non si sentono completamente soddisfatte perché sono abituate alla persona. Possono anche essere cauti nello spiegare la loro storia di vita più e più volte. Non cadere in questo pensiero. Nonostante il mal di testa, a lungo termine starai molto meglio se trovi la persona giusta che può davvero aiutarti.

Un buon terapista è professionale, etico, imparziale, empatico e ottimista. Non prendere mai niente di meno.

Dieci bandiere rosse da non ignorare. Se il tuo terapista:

  1. Dice molto di più di te, soprattutto su te stesso.
  2. Ti interrompe spesso.
  3. La riservatezza o i regali violano una situazione in cui potrebbero essere violati (ad esempio, la sala d’attesa non sta adottando misure appropriate per garantire la riservatezza).
  4. Sfuma i confini cliente-terapeuta, ad esempio cercando di essere tuo amico, flirtando o mostrando qualsiasi offesa sessuale che tormenta la relazione al di fuori della terapia o è eccessivamente emotivamente reattiva.
  5. Il terapeuta (le coppie) mostra pregiudizi o favoritismi.
  6. Interviene troppo rapidamente senza sviluppare un rapporto.
  7. Giudizio o non simpatico.
  8. Non ricorda cosa gli dici di settimana in settimana
  9. Mancanza di conoscenza e / o fiducia in se stessi.
  10. Non in grado di trasmettere un atteggiamento ottimista nei confronti del trattamento.
Red flag blowing in the wind, symbolizing a red flag you could have with a therapist.

Ci saranno momenti in cui il tuo terapista potrebbe dire cose che non vuoi sentire. Questo non significa che abbia torto. È compito del terapeuta attirare la tua attenzione su pensieri o comportamenti negativi che potresti non aver notato prima. Queste cose non sono sempre piacevoli da sentire. Devi essere disposto ad essere onesto con te stesso e aperto a suggerimenti se vuoi sentirti meglio.

La terapia è lavoro.

Considera il tipo di trattamento

Diversi terapisti utilizzano diversi tipi di trattamento a seconda della loro specializzazione e delle tue preoccupazioni specifiche. Dovresti chiedere al tuo potenziale terapista quali tipi preferisce. Non è una cattiva idea scoprire i diversi tipi di terapia disponibili in modo da poterti proteggere. E non aver paura di chiedergli di spiegare i vari metodi.

Terapia psicodinamica:

La terapia psicodinamica è il tipo più famoso di terapia della parola. Anche se questo spesso evoca immagini dei divani di psichiatri e pazienti che vivono esperienze della prima infanzia, di solito non è più così. La terapia psicodinamica, basata sulla teoria di Freud, prevede la creazione di forti alleanze terapeutiche tra i pazienti in cui i pazienti possono sviluppare gli strumenti psicologici necessari per risolvere i loro problemi. Sebbene il trattamento possa essere lungo, anche la terapia psicodinamica a breve termine è considerata un approccio efficace per affrontare i problemi psicologici.

Terapia centrata sul cliente:

La terapia centrata sul cliente è stata fondata dall’eminente psicologo Carl Rogers. È un approccio di consulenza umanistica in cui aiutare i clienti a prosperare e il benessere positivo sono gli obiettivi primari. La terapia centrata sul cliente promuove un ambiente sicuro in cui il terapeuta è sia empatico che non giudicante. Pertanto, il cliente sperimenta un senso di accettazione, apertura e atteggiamento positivo incondizionato. In generale, è più probabile che il terapeuta non indichi il cliente a fare la maggior parte delle conversazioni per promuovere la scoperta di sé. Il ruolo del terapeuta è aiutare i clienti ad accettarli aiutandoli a vedere la bellezza dentro di loro. È attraverso questo processo che l’accettazione di sé aumenta durante la relazione terapeutica.

Terapia cognitivo comportamentale:

La terapia cognitivo comportamentale (CBT) si basa sull’idea che sia i pensieri che il comportamento determinano i sentimenti di una persona riguardo a una determinata situazione. Il terapeuta si concentrerà sull’aiutarti a comprendere meglio la relazione tra i tuoi pensieri e il comportamento. La CBT non è un approccio adatto a tutti. Esistono diversi tipi di CBT (come la terapia di contatto per i disturbi d’ansia) e diversi componenti che possono essere inclusi. Ad esempio, un terapista può includere corsi di rilassamento, formazione di problem solving, tenere un diario dei sintomi, formazione sulle abilità sociali e vari compiti a casa. Può anche essere a breve o lungo termine. Ancora una volta, la natura della CBT dipenderà dalle tue esigenze specifiche. Ulteriori informazioni sulla terapia CBT qui.

Man sitting in the waiting room of his therapist's office.

Altri tipi di terapia:

Ci sono una serie di altre terapie, ecco alcuni ottimi esempi:

  • Ipnoterapia
  • Terapia umanistica
  • Terapia artistica
  • Musicoterapia
  • Terapia psicologica positiva
  • Terapia basata sulla consapevolezza
  • Terapia spirituale
  • Formazione terapeutica
  • Terapia comportamentale dialettica
  • Terapia sistemica familiare
  • Gestione della rabbia
  • Terapia del trauma
  • Terapia emotiva razionale

Ancora una volta, fai le tue ricerche e prova a trovare la soluzione più appropriata ai tuoi problemi e al tuo stile di personalità. Inoltre, i tipi di terapia si sovrappongono, quindi puoi utilizzare una combinazione di approcci e componenti.

Quanto costerà?

Se scegli di seguire il tradizionale modo faccia a faccia Con la terapia del viso, stai guardando a costi più elevati rispetto alla consulenza online. Tuttavia, l’assicurazione può coprire alcuni o tutti i costi della terapia convenzionale.

Money to be spent on therapy, after finding a therapist.

Con assicurazione

La terapia può o meno essere coperta da assicurazione. Dipende dalla tua copertura e dalla scelta del medico di base. Secondo l’Affordable Care Act, “Tutti i piani assicurativi devono coprire l’assistenza sanitaria mentale. I piani non dovrebbero imporre regole diverse ai clienti dei servizi di salute mentale o finanziare i servizi di salute mentale a tassi inferiori. »

La maggior parte delle persone con assicurazione ha una certa copertura per la salute mentale, ma potresti essere limitato dal numero di sessioni o dalla scelta del terapista.

Se il tuo terapista offre un numero limitato di sessioni, non fare affidamento su di lui per tenere traccia del numero a cui hai partecipato. Se superi l’importo assegnato, potresti essere sorpreso da un conto sgradevole.

Nonostante le leggi sanitarie, molte persone devono pagare di tasca propria grandi spese. Alcuni piani assicurativi addebitano una partecipazione ai costi, ma generalmente non è molto alta.

Un altro problema che devono affrontare gli assicurati è che molti terapisti non accettano più l’assicurazione poiché il rimborso da parte delle compagnie di assicurazione è molto basso.

Senza assicurazione

Secondo il National Institute of Mental Health, 30 milioni di americani non ricevono le cure per la salute mentale di cui hanno bisogno. Di questo gruppo, il 45% dichiara di non avere la possibilità di ricevere cure psichiatriche a causa del costo.

La tariffa media per un terapista negli Stati Uniti è di $ 90 l’ora, o ovunque tra $ 60 e $ 120 per sessione. Le tariffe standard per i fornitori di servizi di salute mentale a Los Angeles o New York possono arrivare fino a $ 250 l’ora. Non sorprende che molte persone non possano permettersi cure per la salute mentale senza assicurazione.

Se devi pagare di tasca tua, assicurati di chiedere informazioni sulla scala mobile. Potresti anche considerare di utilizzare un terapista online. A tariffe comprese tra $ 40 e $ 70 a settimana e un maggiore accesso (online) al tuo terapista vale la pena provare. Alcuni terapisti online offrono anche assistenza finanziaria. Inoltre, hai il vantaggio di non fare il pendolare o passare il tempo nelle lounge. Ci sono alcuni problemi psicologici che sono più appropriati per la terapia online (come alcuni disturbi d’ansia) e questa è un’altra cosa da considerare.

Conclusione

Comprensibilmente, trovare un terapista può sembrare un compito arduo, soprattutto quando si verificano difficoltà nella vita. Fai i compiti in termini di pensiero sulle tue esigenze e preoccupazioni; e la ricerca di diversi tipi di terapisti e approcci terapeutici.

Prenditi il ​​tuo tempo. Fare domande. Ascolta la tua intuizione.

Dopo aver identificato un terapista, scopri ogni aspetto della terapia che potrebbe non funzionare bene per te. Non ignorare le bandiere rosse o qualsiasi cosa che ti metta a disagio. Se è utile discutere la tua partecipazione alla terapia con un amico fidato o un familiare, va bene anche questo, a condizione che non giudichi, sia leale e ti sostenga.

Gestire le spese e le compagnie di assicurazione non è divertente. Ma scoprirai che una volta che inizi il processo di ricerca di un terapeuta, tutto il resto andrà a posto. Ci sono più opzioni di quanto pensi e ogni sforzo che farai per trovare il terapista giusto ti ripagherà.

Please Post Your Comments & Reviews

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *