Dolore ai glutei quando si è seduti? Usa questi suggerimenti

Se tu (o il tuo cliente) avete mai provato sensazioni come dolore acuto, intorpidimento o formicolio nella parte bassa della schiena e nei glutei (glutei) che si diffondono lungo la parte posteriore della gamba, non siete soli. E la colpa potrebbe essere di un muscolo chiamato piriforme.

Questo piccolo muscolo svolge un ruolo importante nel mantenere la parte inferiore del corpo liscia ed equilibrata, specialmente durante l’estensione, l’abduzione e la rotazione dell’anca. E quando sai come influisce sul movimento e sul dolore, puoi aiutare i clienti a evitare ciò che viene chiamato evitamento dei piriformi. Semplici esercizi di mobilità e flessibilità possono aiutare ad alleviare i sintomi e alleviare il dolore.

Cos’è la sindrome del piriforme?

Il muscolo piriforme è un piccolo muscolo striato piatto che ha origine sulla superficie anteriore del sacro e collega le vertebre inferiori alla parte superiore della gamba. Una semplice guida per questo muscolo è la parte posteriore della coscia perché si trova sulla parte superiore dell’articolazione dell’anca.

D’altra parte, il nervo sciatico scorre lungo o attraverso il muscolo piriforme, attraversando la parte posteriore della gamba e ramificandosi in nervi più piccoli che terminano nei piedi. Gran parte del dolore sopra descritto che molti dei tuoi clienti sperimentano è correlato all’interazione tra il muscolo piriforme e il nervo sciatico.

Quando le persone sviluppano i sintomi della sindrome del piriforme, a volte presumono che si tratti di un’ernia del disco. Ma la causa alternativa suggerita da Freiberg e Vincke e sviluppata da Robinson, che ha coniato il termine sindrome piriforme, è la compressione del nervo sciatico dal denso muscolo piriforme.

Come si manifesta la sindrome del piriforme?

L’inibizione reciproca è un fenomeno comune che si verifica quando i muscoli su un lato dell’articolazione si contraggono e quelli opposti (i muscoli sull’altro lato dell’articolazione) si rilassano. Ciò consente il movimento. Pertanto, i flessori dell’anca tesi causeranno la soppressione o la “quiete” dei muscoli glutei. Ciò non significa che il movimento nell’articolazione non possa verificarsi. L’altro muscolo deve invece riprendere il gioco, in questo caso il piriforme. Poiché la mollica a forma di pera è piccola e non è progettata per fare tutto questo lavoro, in questi casi può facilmente diventare iperattiva e angusta. Quando ciò accade, può comprimere il nervo sciatico, provocando dolore, intorpidimento e formicolio. Poiché questo è un muscolo iperattivo che elimina il superlavoro, ha solo bisogno di una pausa. Con esercizi di flessibilità nell’anca e nel piriforme, questi sintomi di tensione e dolore si risolvono, ripristinando il normale movimento e funzione.

Il dolore da sindrome piriforme può verificarsi durante molti movimenti, poiché questo muscolo è parte integrante della meccanica della parte inferiore del corpo. Ma quando è sovraattivato e il nervo è compresso, tu o il tuo cliente potreste provare dolore semplicemente seduti al tavolo, in macchina o anche in piedi.

I clienti che sono estremamente attivi e inclini a sviluppare questa condizione includono calciatori, atleti di atletica leggera, corridori e triatleti. Ciò è dovuto al costante sollevamento e rotazione dell’anca lontano dal corpo. È essenziale incorporare la sindrome piriforme nei programmi di esercizio.

Considerazioni speciali con i clienti

Secondo Harvard Health, è anche importante avere una storia medica completa dei tuoi clienti, poiché anche altri problemi medici accelereranno il dolore associato alla sindrome del piriforme. Alcune di queste condizioni sono:

  • Precedente infortunio
  • Sviluppo anormale del nervo o del muscolo sciatico
  • Anomalie posturali
  • Discrepanza nella lunghezza delle gambe
  • Esercizio insolitamente intenso
  • Attacchi di posti a sedere eccessivi
  • Precedenti problemi ai piedi

Prevenzione e trattamento del dolore

La sindrome del piriforme non deve mettere da parte gli obiettivi e i successi dei tuoi clienti. Semplici esercizi di mobilità possono aiutare a impedire a questo piccolo muscolo di sforzarsi e causare dolore e disfunzione. Mantenere una forza corporea equilibrata può aiutare a evitare problemi di sovracompensazione ed è importante rafforzare il lavoro, soprattutto sugli abduttori dell’anca.

Dai un’occhiata a questa fantastica risorsa per scoprire i modi migliori per gestire il dolore del gluteo piriforme. E, se vuoi essere un esperto nel trattare con i clienti che hanno questi tipi di sintomi (e così via, molto di più), allora devi essere uno specialista degli esercizi correttivi. Ottieni questo certificato esteso e ottieni ancora più valore per i clienti con cui lavori.

Please Post Your Comments & Reviews

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *